Domenica  9 ottobre la fattoria parteciperà a “fattorie didattiche aperte”!!

vi aspettiamo in fattorie dalle 14.30 alle 18 per conoscere i nostri animali e capire come comuniano con noi!

Prenotazione consigliata allo 320 4772274

 

——————————————————————————————————————————————————————-

 

 

Nel marzo del 2013, cinque fattorie didattiche del Veneto (L’Alveare del Grappa, Il
Codibugnolo, La Biofattoria Sociale Murialdo, Giralafoglia, Apicoltura Stoppa) iniziano un
ciclo di «conversazioni sulla fattoria didattica del futuro».
Queste conversazioni hanno lo scopo di “incrociare gli sguardi” sulle diverse esperienze didattiche
delle fattorie coinvolte, per elevare qualità ed efficacia pedagogica dell’offerta formativa di queste stesse realtà,
ma anche per migliorare quelle della comunità più ampia di colleghi attuali o futuri.
Queste imprese condividono la convinzione che l’attuale crescita delle fattorie didattiche
debba essere accompagnata da una maggiore professionalizzazione del loro ruolo
educativo, che valorizzi appieno le specificità di una modalità di costruzione della
conoscenza basata sul contatto diretto con la natura, in natura, capace di utilizzare
diversi canali di apprendimento.
Il contenuto delle  conversazioni è stato strutturato in schede didattiche:
-Paura: ostacolo o risorsa
-Il gioco tra regola e piacere
-L’educazione civica e l’accoglienza in fattoria
-Prospettiva animale
-L’ape testimone dell’agroecologia
L’insieme di queste schede può essere sviluppato in una formazione di 2 giorni, oppure,
procedendo ad una selezione, costituire la traccia per un modulo di 1 giorno. La
formazione proposta, oltre che fondarsi sull’esperienza combinata degli operatori
associati nella loro diversa identità (apicoltura/apicultura e ambiente, osservazione e interazione
con gli animali, reinserimento e sostegno psico-sociale, eco-pedagogia), si avvale essa
stessa dell’approccio emozionale-partecipativo della didattica in fattoria, basato sulle
“Intelligenze Multiple”.

L’integrazione tra le varie tematiche, specificità e competenze mobilizzate propone un nuovo modo di far rete tra                                fattorie e un’originale offerta aggregata sul territorio.